Курсы иностранных языков: тел. (495) 109-07-54, 650-51-50
 
   Italian/Итальянский

1

Trentatré Trentini entrarono a Trento, tutti e trentatré, trotterellando.
 

 

2

En toc de ciarn de ciaura, plegiada ent ena ciarta.

dialect from the Val de Non, Trento

 

3

Ma smettila un po'! Facendo così...
Ti m'iriti mi.
Ti l'iriti le
e ti t'iriti ti!

dialect of Genova

 

4

Di', sà di' d'andà? Si, ma tu ma di' ndó'!

dialect of Montaione, Tuscany

 

5

Guèrda c'la vacca là c'la và in c'la ca' là.

dialect of Piacenza, Emilia

 

6

Se mi cerchi non ci sono!
Semicerchi non ""c"" sono.
 

 

7

Ti ritiri tu?
 

 

8

centottantotto lire più cinque-cento-cinquanta-cinque centesimi
 

 

9

Quanti rami di rovere roderebbe un roditore se un roditore potesse rodere rami di rovere?
 

 

10

Chi troppo in alto sal, cade sovente - precipitevolissimevolmente.
 

 

11

particolareggiatissimamente

longest registered word in Italian

 

12

Sopra un sasso messo stava su se stesso un sasso stava.
 

 

13

Me diì 'ndù nd'é?

dialect of Ancona, Central Italy

 

14

Se l'arcivescovo di Costantinopoli si disarcivescovisconstantinopolizzasse tu ti disarcivescoviscostantinopolizzeresti come si è disarcivescoviscostantinopolizzato l' arcivescovo di Costantinopoli?
 

 

15

A fhanu fhelli fhelli quandu fhanu a fhera fhora, chi? A hrittula!

dialect of Gizzeria, Calabria

 

16

No, non ho un nonno.
 

 

17

Jaia 'a Melia cuttune cuddjia
jandu i venendu cuttuni cuddjendu.

dialect from Reggio Calabria

 

18

Il papá pesa al pepe a Pisa.
A Pisa pesa il pepe al papá.
 

 

19

Pio Pietro Paolo Pula pittore Palermitano, pinse pittura per poco prezzo. Prepotenti popolo pagate presto Pio Pietro Paolo Pula per partire per Palermo propria patria.
 

 

20

Ti che te tachet i tac, tacum i tac! Mi che tac i tac, tacà i tac a ti che te tachet i tac? Tàchete ti i to tac!

dialect from Milan

 

21

Avera ma vaju ma viu s'avera ma vaju ma jocu u pallone.

dialect from Catanzaro, Calabria

 

22

Ti intant tuei un te'

dialect of the Val de Non, Trento

 

23

+ me lo -
+ vengo -
x non venir + -
non me lo - +
o x lo -
me lo - -.

Italian mathematics :-)

 

24

aiuole

contains all five vowels

 

25

Il cuoco cuoce in cucina e dice che la cuoca giace e tace perchè sua cugina non dica che le piace cuocere in cucina col cuoco.
 

 

26

O schiavo con lo schiaccianoci che cosa schiacci?
Schiaccio sei noci del vecchio noce con lo schiaccianoci.
 

 

27

Tinto, tu t'ha ritinto 'l tetto, ma tu 'n t'intendi tanto di tetti ritinti.

dialect from Cuneo, southern Peidmont

 

28

Chi l'è calà cu l'ha calà chila calà cu la calotta russa?

dialect from Cuneo, southern Peidmont

 

29

Pure Pelè partì parà per il Perù, però perì per il purè.
 

 

30

Se l'arcivescovo di Costantinopoli, si volesse disarcivescoviscostantipolizzare,
vi arcivescoviscostantinopolizzereste voi, per disarcivescoviscostantinopolizzare lui?
 

 

31

In un piatto poco cupo, poco pepe cape.
 

 

32

Sedendo carponi
cogliendo foglioni,
foglioni cogliendo
carponi sedendo.
 

 

33

T'hai tot un téint in ton tách
T'hai un tách tot unt.

Bolognese dialect

 

34

Paolo Pier Pancio pittore poco pratico promise pinger Padova per pure poco prezzo
poi pentitosi perché poco pagato partì per Parma, propria patria, poi perì.
 

 

35

Mi si dise, so dise, che lu dise, va la dise.
Ma no lu sa che mi dise che lu dise va la dise.

Veneto dialect

 

36

A éia e âe?

Genoese dialect

 

37

Per Robespierre, instauratore del Terrore, era un terribile errore irrorare col verderame un raro ramarro marrone.
 

 

38

Andavo a Lione cogliendo cotone,
tornavo correndo cotone cogliendo.
 

 

39

Dietro a quel palazzo c'è un povero cane pazzo.
Date un pezzo di pane a quel povero pazzo cane.
 

 

40

Nel giardin di Frate Andrea, Fra` Simon foglion cogliea.
Nel giardin di Fra` Simon, Frate Andrea cogliea foglion.
 

 

41

Tre tozzi di pan secco in tre strette tasche stanno.
 

 

42

Sereno è; sereno sarà; se non è sereno, si rasserenerà.
 

 

43

Un pezzo di pizza
che puzza nel pozzo
del pazzo di pezza.
 

 

44

Trentatre trentini, tutti trentatre da Trento, venivano trottando per le valli del Trentino
 

 

45

Apelle, figlio di Apollo, fece una palla di pelle di pollo.
Tutti i pesci venirono a galla, per vedere la palla di pelle di pollo fatta da Apelle, figlio di Apollo.
 

 

46

Sopra la panca la capra campa,
sotto la panca la capra crepa.
 

 

47

Sul tagliere l'aglio taglia.
Non tagliare la tovaglia.
La tovaglia non è aglio.
Se la tagli fai uno sbaglio.
 

 

48

S'odon l'abitator dell'oltre tomba
Il rauco suon della tartarea tromba
 

 

49

Tre tigri contro tre tigri.
Trentatré tigri contro trentatré tigri
 

 

50

Orrore, orrore, un ramarro verde su un muro marrone!
 

 

51

S'oggi seren non è doman seren sarà, se non sarà seren si rasserenerà.
 

 

52

In via dell'agnolo c'era un pizzicagnolo che aveva un frignolo sul dito mignolo.
 

 

53

Sette acciughette se ne stavano strette strette
nelle scatolette ... poverette
 

 

54

L'amata Mita a metà ammattita mise metà matita e la matita in tasca.
 

 

55

Rapa u stipu e pia u spiritu, posa u spiritu e chiuda u stipu.

dialect of Calabria (Crotone)

 

56

In pegnatélo pìcolo poche pape ghé.

Venetian dialect

 

57

Ndo vai?
Al cinema.
A vede che?
""Quo Vadis?""
E che vo rdi?
Ndo vai?
Al cinema.
A vede che?
""Quo Vadis?"" ...

dialect of Rome (Romanesque)

 

58

Chi porta in porto le porte, parta dai porti e porti in porto le porte aperte.
 

 

59

Sessantasei assassini andarono ad Assisi tutti e sessantasei assassinandosi.
 

 

60

Li galini li gà ligà li gambi.

dialect of Southern Mantova and Northern Reggio Emilia

 

61

La ruota rotonda ruotava rovente, restando rasente la rete.
 

 

62

Se la serva che ti serve non ti serve come serva a che serve che ti serva di una serva che non serve?
 

 

63

Sette scettici sceicchi sciocchi con la sciatica a Shaghay.
 

 

64

A che ti serve una serva che non serve ? Serviti di una serva che serve e lascia la serva che non serve a chi si serve di una serva che non serve...
 

 

65

1. E' una pena mangiare queste penne, meglio il pane!
2. Il fato ha fatto una fattura al fattore che faticava fatalmente.
3. Col segno sul seno, si buttò nella Senna perché aveva perso il senno.
4. Fra le canne c'era un cane, proprio un cagnaccio.
5. Al fiume fummo disturbati dal fumo.
6. Tutti sanno che è sano come un pesce, ma sogna l'insania.
7. Questo carro è troppo caro, meglio comprare una carriola.
8. Alle sette, se non mi vesto di seta, ho sete.
9. Al nono piano il nonno di Tonino intona una ninnananna per Mina e Rossana.
10. Cucio molte cucce per i cuccioli, cucire è meglio che cacciare!
11. Con la pala ho sepolto una palla, senza ali e senza colla.
12. Al polo sud c'è un pollo giallo, al polo nord c'è un pollo viola.
13. Quella coppia copia sempre!
14. Ad un tratto egli trita una trota e trotta via.
15. Il papa non fa la pappa.
16. Al Poggio si viaggia adagio e non si mangia formaggio.
17. Un gioioso raggio di sole, a maggio, incoraggia pure un grigio gatto randagio.
18. Trentatré trote tritate trascinano le trippe trottando.
19. Mamma, dammi un vampum e una mummia in pomarola!
20. Con quest’afa ci vuole una caraffa d’acqua, sennò l’avvocato non se la cava.
21. Di notte suoniamo senza note.
22. Correremo attorno alla torre come un coro di tristi ramarri.
23. I pappagalli galleggiavano adagio in mezzo ai pezzi di formaggio.
24. Dopo il naufragio, andò all’abbordaggio per mangiare l’equipaggio.
25. Gli asparagi maggiori hanno sempre ragione.
26. Gianna corregge gli errori con aggeggi innominabili.
27. Non appoggiate oggetti sui cammelli sonnolenti.

phonetic drills for new Italianists

 

66

zuccheramelo
 

 

67

P' 'a via 'e Pavia pav' io

dialect of Naples (Neapolitan)

 

68

I topi non avevano nipoti.

palindrome

 

69

Nun è villano chi a la villa nasce, ma è villano chi de villania se pasce.

Romanesque, dialect of Rome

 

70

Tre asini vennero dalla Sardegna
carichi di fischi, fiaschi e legna.
 

 

71

C na ma scè, sciamaninn. C nan na ma scè, na n sim scenn.

dialect of Apulia

 

72

Dint' a 'nu palazzo ce steveno tre cape
'e cane pazzo.
Cap'e cane pazzo uno,
Cap'e cane pazzo duje,
Cap'e cane pazzo tre.

dialect of Naples (Neapolitan)

 

73

Nun t'acala' c'am'acal'je

dialect of Naples (Neapolitan)

 

74

A quest'ora il questore in questura qui sta.

by Toto, famous Italian comical actor

 

 © Education Language Center “TIME”